GIFFI NOLEGGI
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
notiziarioLa Nera

'Scandalo affidi, i fatti di 12 anni fa a Modena assumono luce atroce'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Parla l'avvocato Mariella Bonghi del Foro di Modena, legale del Team Affidi dell'associazione nazionale La Caramella Buona


'Scandalo affidi, i fatti di 12 anni fa a Modena assumono luce atroce'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


“Rimasi scandalizzata da quelle motivazioni e tentai di tutto per riavvicinare la bambina alla sua famiglia”. Esordisce così l’avvocato Mariella Bonghi del Foro di Modena, legale del Team Affidi dell’associazione nazionale La Caramella Buona, che sta raccogliendo segnalazioni da tutta Italia dopo lo scandalo di Bibbiano.

'Dobbiamo tornare indietro di ben dodici anni, seguendo le carte giudiziarie in mano al legale, per trovare già all’epoca un modus operandi discutibile di alcuni professionisti e, quindi, vedere dei genitori subire una sentenza di allontanamento del minore' - si legge in una nota della Caramella Buona.

“Alla luce di quanto sta emergendo con l’’inchiesta Angeli e Demoni di Bibbiano – afferma l’avvocato Mariella Bonghi – quanto accaduto anni fa a Modena e al Tribunale di Bologna assume aspetti più delineati e preoccupanti : ai genitori che assistevo, una coppia con dei problemi ma che potevano essere affrontati e risolti con un aiuto concreto e non invasivo, i servizi sociali, che inizialmente fornivano esclusivamente un supporto alla famiglia, descrissero la minore “come una bambina presente, felice di stare a scuola, con buone capacità e motivazione e un buon rendimento”, precisando che “i genitori sono stati poco interessati alla vita scolastica della bambina” al punto da non ritirare “la scheda relativa al primo quadrimestre”. Tale ultima circostanza era smentita dal possesso della famiglia della suddetta scheda che, come da firma in calce, risultava essere stata ritirata dalla madre.

A conclusione della relazione, comunque, i Servizi Sociali certificavano: “la signora (la madre ndr) è apparsa abbastanza adeguata con Anna, disponibile alle sue richieste”.

In seguito all’intervento del Servizio Sociale – presumibilmente a causa dello stress a cui era sottoposta la minore – il rendimento scolastico non era più sufficiente; ciò nonostante l’ausilio di un’operatrice durante il pomeriggio. Improvvisamente la situazione della minore subiva un brusco cambio di rotta e il Servizio Sociale decideva di sottoporre al Tribunale per i minorenni, l’affidamento della bambina ad una struttura. Inizia in questo modo un lungo percorso di sofferenza della bambina e della famiglia, avviato con il prelievo a scuola della minore, in assenza dei genitori, e durato anni.

Di fronte a tanto accanimento, a mio parere assolutamente ingiustificato, il Tribunale per i Minorenni di Bologna, sospese i genitori della potestà e collocò la minore in ambiente extrafamigliare. L’inutilità di ogni azione intrapresa per ottenere quantomeno un’attenuazione dell’invasione dello Stato nella vita della minore, questi poveri genitori persero ogni energia per continuare a combattere, subendo per sfinimento l’allontanamento della bambina”.

L’avvocato Bonghi rincara la dose e sottolinea alcune frasi riportate nelle relazioni dei servizi, ritenendole incredibili e significative di un discutibile modo di operare di alcuni operatori e tribunali dei minori.

La minore “ha scoperto luoghi mai frequentati quali (…) i Centri Commerciali, Mc Donald’s, etc”, come se l’impossibilità economica dei genitori di farle frequentare quei luoghi, fosse una colpa che non poteva essere perdonata. La frase che più di ogni altra aveva colpito il legale – che più volte ha tentato di sottoporre al Tribunale senza alcun successo, è un vero e proprio ricatto che l’operatrice fa alla minore; resasi conto dell’indigenza della famiglia (spesso i termo erano spenti e la bambina esce senza giubbotto), il Servizio Sociale riferisce: “l’educatrice ha dovuto dire alla minore di vestirsi con abiti più adeguati alla stagione, altrimenti non l’avrebbe portata con sé”.

Nessuno al Tribunale per i Minorenni di Bologna si è chiesto se il vero problema di questa famiglia fosse l’indigenza e il provvedimento traumatico è stato visto come unica soluzione possibile.

“Il sospetto che alcuni allontanamenti siano volutamente forzati – conclude il legale – assume ora, purtroppo ma anche finalmente, una connotazione di atroce certezza, che la magistratura dovrà e saprà appurare. Sempre e comunque per la più nobile delle cause, la tutela dei bambini e delle bambine”.


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Whatsapp
La Nera - Articoli Recenti
Carpi, aggressione con machete: i 4 ..
L'accusa è di tentato omicidio aggravato: il Giudice ha disposto per tutti la custodia ..
18 Aprile 2024 - 18:17
Modena, tenta di tagliare le gomme ..
Davanti al posto integrato di via Fabriani 19enne fermato e denunciato per danneggiamento e ..
18 Aprile 2024 - 12:39
Si schianta contro un platano: grave ..
Oggi pomeriggio, in via dell'Olmone a Camposanto: strada chiusa e Vigili del fuoco impegnati..
17 Aprile 2024 - 18:44
Modena, alle 4 di notte contromano in..
L’uomo ha riferito di aver fatto accesso erroneamente in tangenziale dallo svincolo 10 e ..
17 Aprile 2024 - 15:44
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati ..
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' ..
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ..
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39